Menu Chiudi

Keynote

Paulo Blikstein

Paulo Blikstein è Professore Associato presso il Teachers College della Columbia University, dove dirige il laboratorio di Transformative Learning Technologies. La ricerca di Blikstein si focalizza su come le nuove tecnologie riescono a trasformare profondamente l’apprendimento delle scienze, dell’ingegneria e della matematica. Blikstein crea e studia tecnologie educative all’avanguardia, come il computer modeling, la robotica, la fabbricazione digitale e la prototipizzazione rapida, creando ambienti di apprendimento hands-on in cui i bambini imparano le scienze e la matematica creando progetti e strumenti sofisticati. Le sue ricerche riguardano, inoltre, l’applicazione del data-mining e del machine learning per la valutazione dell’apprendimento hands-on basato sulla progettazione diretta. Blikstein è stato l’iniziatore del progetto FabLearn, che prevede la costruzione di laboratori avanzati di fabbricazione digitale nelle scuole medie e superiori di quattro continenti. Infine, Paulo è stato fondatore e Principal Investigator del Lemann Center for Brazilian Education a Stanford, un’iniziativa di 10 anni volta a trasformare la scuola pubblica in Brasile.


Fiorella Operto

Laureata in filosofia, dal 1998 ha collaborato con il Consiglio Italiano delle Ricerche (istituti IAN e IEIIT) sull’impatto sociale delle applicazioni di Robotica Avanzata. Nel 2000 ha co-fondato la Scuola di Robotica, di cui è oggi Vicepresidente. Operto ha contribuito alla definizione e allo sviluppo della Roboetica (problemi etici, legali e sociali della Robotica). È membro del high-level Advisory Committee di ECWT (European Centre for Women&Technology) e consulente e membro di The Open Roboethics Initiative. È il partner italiano della Settimana europea della robotica e membro dell’Executive Board della Foundation for Responsible Robotics.







Linda Daniela

Linda Daniela è Professoressa e ricercatrice alla Latvijas Universitate, Presidentessa del Consiglio della Scuola di Dottorato in Pedagogia, e Direttrice dell’Istituto Scientifico di Pedadogia della stessa università. Inoltre, collabora in qualità di Esperta in Educazione con il Consiglio delle Scienze della Repubblica della Lettonia.
Si occupa di Technology Enhanced Learning, Smart Pedagogy, materiali per l’apprendimento digitale, Tecnologie Didattiche, Robotica Educativa, processi educativi e strategie per ridurre l’esclusione sociale dal processo educativo, problemi comportamentali.
La Professoressa Daniela è autrice o co-autrice di più di 70 pubblicazioni riguardanti i processi in tutte le dimensioni dell’educazione ed è stata coinvolta in più di 30 progetti di ricerca. Attualmente coordina i seguenti progetti: “Human, Technologies and Educational Quality”; “MyHUB – a one-stop-shop on inclusion practices, tools, resources and methods for the pedagogical staff at formal and non-formal educational institutions”; “The gap between political development documents and real practice of digitalization of higher education”; “Audio learning materials for preschool education”, ed è coinvolta come ricercatrice in altri progetti. Ha curato libri e riviste scientifiche sugli aspetti tecnologici della società della conoscenza per editori come Springer, Routledge, Emerald, IGI Global ed altri.

Maria Ranieri

Maria Ranieri è Professoressa Associata al Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia dell’Università di Firenze, e Direttrice del Master “Le nuove competenze digitali: open education, social e mobile learning” presso la stessa università. Ha recentemente pubblicato su Computes & Education, Journal of Computer Assisted Learning, International Review of Research in Open and Distance Learning (IRRODL), The Internet and Higher Education. I suoi attuali interessi di ricerca ruotano attorno all’alfabetizzazione digitale, ai social network nell’educazione, al mobile learning, allo sviluppo professionale degli insegnanti. Su questi argomenti Maria Ranieri ha pubblicato più di 100 articoli scientifici e molti capitoli e libri. Ha anche coordinato programmi di ricerca nazionali e internazionali nell’area dei media e delle tecnologie per l’insegnamento e l’apprendimento.





Luisa Zecca

Luisa Zecca è ricercatrice al Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università Milano-Bicocca. Ѐ visiting researcher presso l’ESPE e l’Università del New Hampshire e visiting professor presso il SUPSI. Luisa Zecca è stata coinvolta in diverse attività di ricerca e disseminazioni in più di 20 progetti nazionali e internazionali. Ѐ membro di molte istituzioni (CeSDID, CRESPI) e gruppi di ricerca (SIRD, PRIN 2018-21, SIPED, Education for Social Justice). Ѐ direttrice di vari progetti (DEMETER) e coordina le attività di ricerca pedagogica del Laboratorio di Robotica per le Scienze Cognitive e Sociali. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla pianificazione e valutazione didattica, con particolare attenzione verso la didattica laboratoriale e la robotica. Ѐ autore di due libri e di più di 50 pubblicazioni scientifiche su riviste peer-reviewed, capitoli di libri e conferenze internazionali.






Samuele Borri

Samuele Borri è dirigente dell’Area Tecnologica e responsabile dei Sistemi Informativi per Indire. Inoltre, è referente dell’indirizzo di ricerca di Indire sulle Architetture scolastiche, che analizza e definisce i nuovi requisiti organizzativi ed i nuovi spazi learner-centered dell’ambiente scolastico, in relazione agli attuali bisogni educativi ed ai cambiamenti culturali, cognitivi e tecnologici che stanno avvenendo nelle scuole odierne.









Kasper Kjeldgaard Stoltz

Kasper Kjeldgaard Stoltz, con una laurea magistrale in Curriculum Theory and Educational Studies, è considerato uno dei maggiori esperti di design degli spazi di apprendimento e di architettura scolastica in Scandinavia. Ѐ partner della NERD architects, un’azienda danese specializzata in architettura educativa e spazi fisici di apprendimento, che ha progettato molti innovativi spazi di apprendimento e scuole in Danimarca e Norvegia.
Con un background da insegnante della scuola primaria, Stoltz ha una conoscenza approfondita della vita scolastica di tutti i giorni e delle pratiche di insegnamento. Stoltz ha contribuito a molte pubblicazioni sulla progettazione degli spazi di apprendimento, ed ha tenuto numerosi interventi e lezioni in Danimarca, Portogallo, Norvegia e Svezia.